La Rivoluzione del grano sta in una Scatola Blu

_S5A4428
Rendition object (11807)

Cari amanti del buon cibo e della pasta al dente, vogliamo raccontarvi di una storia di grano, una storia 100% italiana che ci rende orgogliosi dei frutti della nostra terra.

Pasta, pasta, pasta! La pasta, da quando ancora in fasce, è il nostro rito sacro, ci abbraccia come un vecchio amico, a cui abbiamo raccontato tutti i nostri segreti. È il compagno di vita perfetto, il nostro confidente a tavola. Abbiamo imparato, con la consapevolezza degli anni, che se vogliamo un piatto straordinario, dobbiamo partire da un ingrediente altrettanto straordinario

Barilla_Season to Season_Spaghetti Omlette_01_4x5

Barilla si adopera da anni ottenendo con costanza questo risultato, e se c'è una cosa che sa fare alla grande, è portare il gusto autentico dell'Italia direttamente sulla tua tavola, iniziando da un chicco di grano. I grani selezionati al 100% italiani sono il cuore pulsante de I Classici, e dietro a questo traguardo c’è un lavoro di squadra lungo 30 anni, frutto del rapporto di collaborazione tra Barilla e partner agricoli. La materia prima è da sempre l’asso nella manica per ottenere un prodotto di qualità. Barilla lo sa bene, decidendo di mostrare con orgoglio il dietro le quinte del viaggio dell’alimento più amato dagli italiani. Lo fa con un Manifesto, che racconta dell’impegno in termini di trasparenza, eccellenza, e attenzione all’ambiente con la sua linea I Classici Barilla. Dieci punti che riassumono la direzione verso una consapevolezza aziendale che sofferma la sua attenzione sui grani duri selezionati 100% italiani.

Ma il grano da solo non basta, ci vuole anche il tocco magico del mugnaio e del pastaio. Dalla macinazione all'essiccazione, passando per l'impastamento e la trafilatura, ogni fase è studiata e seguita con attenzione maniacale. Ogni dettaglio conta: la rigatura, l’avvolgimento di un fusillo, lo spessore ideale dello spaghetto, sono questi i segreti che fanno la differenza.

_S5A3542 BARILLA

Innanzitutto, Barilla vuole che tu sappia da dove viene ogni chicco di grano. C'è un legame diretto tra il contadino italiano che semina e tu che ti gusti la pasta. È come una catena alimentare, ma più cool. Il grano italiano di Barilla, infatti, è coltivato in 13 regioni da nord a sud (Piemonte, Emilia-Romagna, Lombardia, Marche, Abruzzo, Umbria, Veneto, Toscana, Lazio, Puglia, Basilicata, Campania e Molise), il che significa oltre 5500 agricoltori coinvolti, 443.000 tonnellate di grano duro prodotto e quattro varietà ad alto contenuto proteico. Queste varietà (Svevo, Puro e Aureo, coltivati soprattutto nel Centro Sud, e Intenso, nel Centro Nord Italia) vantano una qualità di glutine elevata e conferiscono alla pasta un'irresistibile colore giallo-dorato. Da allora, Barilla si è dedicata a costruire una catena di valore completa all'interno della propria filiera. L'obiettivo? Migliorare il sistema agronomico nazionale e ottenere un grano italiano di qualità di alta qualità. “L'azienda ha sviluppato una filiera produttiva corta, preferendo fornitori locali in prossimità dei suoi mulini e pastifici e sostenendo le comunità locali.” spiega Giovanna Recchia, R&D di Barilla - “questa scelta non solo garantisce maggiore trasparenza e tracciabilità, ma promuove anche lo sviluppo delle risorse dei territori.”

5886 GRANO ORIZZ

La qualità, in effetti, è un concetto che si adatta ai tempi che corrono. In un'epoca segnata da cambiamenti climatici e andamenti meteorologici sempre più erratici, il buon vecchio calendario dei lavori nei campi non è più sufficiente. Barilla lavora con i suoi partner da oltre 30 anni per sviluppare le varietà di grano in grado di adattarsi meglio ad ogni territorio e di garantire la qualità più elevata. Ed è qui che entra in gioco il decalogo Barilla per la coltivazione del grano duro di qualità, un insieme di 10 regole e consigli pensati appositamente per gli agricoltori. L'obiettivo? Promuovere pratiche agricole virtuose, efficienti e con un minor impatto ambientale.

Barilla collabora con oltre 10.000 imprese per promuovere  progetti di agricoltura sostenibile

Il punto di svolta è stata l'introduzione di granoduro.net® (realizzata insieme a Horta Srl), una tecnologia ampiamente adottata dai partner Barilla, da cui ricevono consulenze gratuite. Questa piattaforma, infatti, consente di tenere conto delle condizioni meteorologiche, del tipo di terreno e della modalità di coltivazione. In pratica, fornisce all'agricoltore indicazioni precise sul momento e sulle modalità più adatte per gli interventi in campo, adattandosi alle specificità di ogni area geografica. Il risultato? Un'ottimizzazione di produttività, qualità e impatto sul terreno. La tecnologia che fa la differenza. E noi diciamo: "Bravi, finalmente qualcuno ha capito che il grano è come l'anima della pasta!"

Ma torniamo con i piedi per terra, o meglio, sotto la tavola. La supervisione attenta dei processi produttivi è un’altra costante, e non solo: i partner agricoli sono incentivati in base alla qualità del grano che coltivano. Barilla istituisce premi speciali per coloro che raggiungono determinati parametri, come l'alto contenuto proteico del grano. Ma non è tutto: collaborando attivamente con la comunità scientifica delle università, le istituzioni e le comunità locali, la sinergia di tutte queste forze è la chiave per il successo e per costruire insieme un futuro più sostenibile e sicuro. Un grano di qualità cresce in un ambiente sano e circolare! Quindi, quando mangi quella deliziosa pasta Barilla, puoi farlo con la coscienza a posto.

_3A_4772

Ma non è finita qui! Ora, veniamo alla famosa Blue Box, della linea I Classici Barilla. Non è solo un contenitore elegante, è un simbolo.Simbolo del fatto che Barilla vuole custodire il grano italiano come se fosse l'ultima fetta di torta della nonna della domenica. L’impegno si ritrova anche in questa nuova veste e con un nuovo claim “Good for you, good for the planet”. Niente più finestra in plastica, bensì una confezione in cartoncino in fibra vergine proveniente da foreste gestite responsabilmente. Un altro passo avanti nella riduzione dell'impatto ambientale, con un risparmio di circa 126.000 kg di plastica annui. Barilla sta portando la pasta nel futuro, con stile, trasformandola in un’icona di eco-design!

Dunque, la prossima volta che alzi la forchetta di fronte a un piatto di pasta Barilla, ricorda che dietro a quel gustoso boccone c'è un mondo di passione, qualità e costante ricerca. Buon appetito, con la pasta di grano italiano Barilla, sempre al dente e sempre di casa!

Rendition object (11807)

All the most interesting news in one place, selected for you.